“E se fosse lui quello giusto?” di Susan Elizabeth Phillips: da leggere tutto d’un fiato!

(Recensione e foto di Azzurra Sichera)

E se fosse lui quello giusto?” (Leggereditore) l’ho letteralmente divorato in una domenica. Divertente, romantico, commovente: Susan Elizabeth Phillips è davvero una garanzia quando si tratta di romanzi rosa.

La trama: i giocatori dei Chicago Stars vogliono regalare a Cal Bonner una donna per il suo compleanno, per fargli dimenticare la sua ex che lo ha lasciato sei mesi fa. Mentre ne parlano con Jodie, la cameriera del bar dove si riuniscono di solito, la professoressa di fisica super geniale Jane Darlington sta piangendo nella sua cucina il giorno del suo 34esimo compleanno. Non ha un marito né un figlio che desidera più di ogni altra cosa.

Quando Jodie finisce il caffè bussa alla vicina, ovvero la prof. Jane che dietro quegli occhiali da nerd e dei vestiti che non la valorizzano è davvero carina. E così progettano un piano un po’ diabolico: Jodie la fa diventare il regalo di Cal e Jane con una notte di sesso con il giocatore “palestrato e senza cervello” spera di diventare madre. Ma da lì – ovviamente – le cose si complicano.

Specie perché quando Cal scopre che lei è incinta e il bambino è suo va su tutte le furie, la costringe a sposarla e andare per i mesi del ritiro nella sua città d’origine. Come sarà la convivenza da marito e moglie? All’inizio naturalmente un disastro dietro l’altro e le angherie quasi non si contano:

“Buone maniere? Come le cinque scatole di Lucky Charms sabotate?”.
“Sì”.
“Sei il più vile esemplare di essere umano che esista”.
“Come dici?”.
“Sì, allo stesso livello dello strangolatore di Boston e di Son of Sam”.
“Non ti sembra di esagerare un po’”.
“Niente affatto”. Cal scosse la testa e la guardò con disgusto. “Ho sposato una maledetta assassina di cereali”.

Ma nello stesso tempo impareranno a conoscersi, lei scoprirà quando Cal sia brillante, si affezionerà alla famiglia bizzarra di lui (nonna Annie è semplicemente mitica!), fino a quando la situazione le sfugge del tutto di mano: lei gli dice di amarlo.

E Cal si spaventa da morire. Specie perché lui ormai ha 36 anni, sa che dovrà abbandonare il football, l’unica cosa che ama e che ha dato finora un senso alla sua vita, e non sa cosa fare del suo futuro. Soprattutto non sa come fare con Jane, tanto diversa dalle bamboline appena ventenni che frequenta di solito. Eppure litigare con lei è divertente, quando lui le urla contro lei non si lascia intimidire, anzi, gli risponde a tono, e Cal capisce che non si era mai sentito così con una donna.

Ma Jane ormai ha il cuore spezzato e si rifugia a casa di nonna Annie dove c’è anche la madre di Cal che ha qualche problema con il marito… Lì trova tutto l’affetto familiare che non ha mai avuto e le donne si coalizzano contro gli uomini. I maschietti riusciranno a farsi perdonare? Ovviamente sì ma il “come” è davvero tutto da scoprire, tra una risata e un sospiro!

Della stessa autrice ho già letto “Lady Cupido“, ve lo consiglio. Su Ibs potete trovate diversi titoli della Phillips in super sconto!

Please follow and like us:

Un pensiero riguardo ““E se fosse lui quello giusto?” di Susan Elizabeth Phillips: da leggere tutto d’un fiato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *