Chi sono

Mi chiamo Azzurra e di solito ho gli occhiali sempre sporchi. La cosa mi dà più fastidio quando devo iniziare a leggere.

Amo leggere perché probabilmente i primi libri che mia madre mi ha comprato sono stati quelli di Bianca Pitzorno, e da allora non ho più smesso.

Socrate non ha mai voluto scrivere nulla. Pensava che la parola scritta fosse un limite, un ostacolo alla comunicazione, al dialogo. Se gli avessero dato ragione non avremmo conosciuto Elizabeth e Mr. Darcy, Narciso e Boccadoro, Cornelius e Rosa, la bambina che amava Tom Gordon, solo per citare i primi che mi vengono in mente.

Personalmente non sarei mai stata all’Overlook, alla villa di Exit, o in mille altri posti lontani.

Dopotutto forse, non è stata una cattiva idea non dargli ascolto.

10 pensieri riguardo “Chi sono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *